Ecco alcune idee utili e simpatiche per organizzare ordinatamente i tuoi trucchi

C_4_articolo_2088436_upiImageppSistemare in maniera semplice e funzionale i prodotti del make up è indispensabile per trovare in un attimo il rossetto perfetto o la giusta crema e guadagnare spazio nell’armadietto del bagno, risparmiando ai vostri trucchi polvere inutile. Quale periodo migliore, quindi, dell’inizio anno per fare un po’ di ordine e pulizia tra i nostri prodotti di bellezza? Scopriamo insieme come fare.

Con un po’ di estro e fantasia tutto è più semplice. Servono alcuni contenitori di diverso tipo come bicchieri in vetro, cestini di paglia, portariviste o portadocumenti e i cassetti da tavolo facilmente reperibili in qualsiasi negozio per la casa. Inoltre, è meglio utilizzare involucri in plastica o vetro perché più facili da pulire se si sporcano di trucco; meglio evitare stoffa, legno, vimini o cartone.

Il portariviste serve per conservare le palette grandi che, se sistemate in maniera verticale, sono più facili da afferrare. I vasetti in vetro, invece, servono per riporre i pennelli e le matite. Nel caso dei pennelli per il trucco, bisogna prestare attenzione perchè il rischio è quello di piegare le setole. Per gli smalti basta una scatola di gioielli o di caramelle, disposte al loro interno le nuances si distinguono meglio l’una dall’altra.

Nei cassettini da tavolo si sistemano cosmetici come primer e fissatori, il rossetto, i fondotinta, il correttore, il blush, gli ombretti e il mascara. Ad ogni cassettino, magari colorato, corrisponde una tipologia diversa di prodotto. Infine, nel cestino mettiamo i nostri prodotti preferiti, quelli a cui proprio non possiamo rinunciare e che quindi devono essere a portata di mano: il nostro fondotinta giornaliero, la nostra cipria e il mascara preferito.

Ogni contenitore, inoltre, può essere decorato come più vi piace, secondo la stagione o rispettando lo stile della vostra casa.

Ringiovanire la pelle con l’acido ialuronico

L’acido ialuronico aiuta a ringiovanire la pelle. Scopri come eliminare le rughe con creme e iniezioni! Ecco i consigli anti age da valutare attentamente. Acido ialuronico, collagene o botulino? Chi è alla ricerca di un modo per ringiovanire la pelle rovinata dal tempo può trovarsi di fronte all’imbarazzo della scelta. Tra le soluzioni a disposizione l’acido ialuronico sta vivendo un periodo di vero e proprio successo. Presente naturalmente all’interno della pelle, l’acido ialuronico svolge diverse funzioni, da garantire il mantenimento della corretta idratazione alla riparazione dei tessuti, passando per la difesa nei confronti dei microrganismi. Ma c’è di più: l’acido ialuronico è anche in grado di conferire volume, motivo per cui è sempre più utilizzato anche per ritocchini estetici mirati, ad esempio, all’ottenimento di labbra dall’aspetto più carnoso.

Purtroppo già a partire dai 18 anni la pelle inizia a perdere parte di questa preziosa componente naturale, fenomeno che con il passare del tempo può favorire la comparsa delle rughe e di altriinestetismi cutanei.

Al contrario, preservare o arricchire le scorte di questa molecola aiuta a mantenere la pelle giovane ed elastica.

Ecco quali sono i prodotti a base di acido ialuronico che aiutano a ringiovanire la pelle

  • I prodotti ad uso topico. Le creme contenenti acido ialuronico aiutano a idratare la parte più superficiale dell’epidermide, sia fornendogli acqua, sia trattenendola al suo interno. Questa loro azione riduce le perdite idriche e protegge la pelle dallo sporco e dalle sostanze inquinanti. Tuttavia, essendo una molecola di grosse dimensioni, l’acido ialuronico presente nelle creme idratanti non penetra nell’epidermide e il suo effetto dura solo qualche giorno. L’uso regolare di questi prodotti permette comunque di mantenere la pelle correttamente idratata.
  • I filler. Si tratta di soluzioni che devono essere iniettate negli strati più profondi della pelle, dove arricchiscono il derma di acido ialuronico. In questo modo è possibile ottenere un effetto riempiente e ringiovanente. Possono essere utilizzati per eliminare rughe e grinze sul viso, sul collo e sul petto. Purtroppo anche in questo caso l’effetto è solo temporaneo: in media l’azione antirughe dura 6 mesi.

Per quanto riguarda la sicurezza, i prodotti a base di acido ialuronico sono considerati praticamente esenti da rischi, soprattutto se contengono molecole di sintesi non ottenute da tessuti umani o di origine animale.

Anche il rischio di reazioni allergiche o di effetti collaterali è considerato basso. Anche quando si sceglie di sottoporsi ad un filler, nella maggior parte dei casi la reazione più grave con cui si può avere a che fare è un arrossamento o un gonfiore temporaneo.

Rimedi naturali per sconfiggerla la forfora

La forfora è un disturbo del cuoio capelluto: la pelle tende a desquamarsi e si formano delle scaglie lamellari che aderiscono al cuoio capelluto e che una volta rimosse cadono depositandosi sui vestiti. Generalmente questo fastidioso ed antiestetico problema porta con sé un caratteristico prurito, ma anche un aspetto meno sano dei capelli che diventano sfibrati e tendono a cadere più facilmente.

Gli uomini sono i soggetti più esposti a tale problema, in quanto gli ormoni maschili hanno un ruolo nella sua formazione, inoltre il problema si manifesta da giovani e si protrae anche negli anni. Diverse patologie possono render più evidente la forfora sui capelli come il morbo di Parkinson ed alcune malattie neurologiche che causano la compromissione del sistema immunitario. Tra le cause che determinano la forfora si menziona la secchezza della pelle, ma anche la scarsa igiene dei capelli. Un’altra causa è costituita dalla dermatite seborroica: la pelle risulta in questo caso irritata ed oleosa e si ricopre di squame.

Anche la psoriasi incide su tale problema, tale problema dermatologico determina un accumulo di cellule morte della pelle; tra le ulteriori cause che fanno sorgere tra i capelli la forfora si ricorda anche l’eczema e la dermatite da contatto, che può causare la desquamazione, il prurito e l’arrossamento del cuoio capelluto.

Per contrastare la forfora si consiglia l’uso di shampoo specifici, la cui composizione dipende dal principio attivo utilizzato alla sua base quale: zinco piritione, acido salicilico, solfuro di selenio, catrame di carbone, chetoconazolo. Questi prodotti vanno usati di solito ogni giorno, almeno fino a quando il disturbo non viene tenuto sotto controllo, per poi passare alla loro applicazione due o tre volte la settimana; si consiglia inoltre di alternare due shampoo diversi.

Tra i rimedi naturali da adottare contro la forfora si suggerisce di lavare i capelli quotidianamente con l’olio di melaleuca, ottenuto delle foglie di tè, che hanno proprietà antibatteriche ed antimicotiche. I rimedi della nonna suggeriscono anche di adoperare una lozione all’uovo o un impacco di aromi, da preparare con estratto di tè, eucalipto e rosmarino, mescolati in un cucchiaio di olio puro di jojoba.

È necessario poi seguire uno stile di vita salutare e delle accortezze quotidiane quali: lavarsi quotidianamente i capelli con prodotti delicati per rimuovere l’eccesso di sebo e prevenire la comparsa della forfora; seguire una dieta ricca di frutta e verdura, ma anche di pesce e proteine magre, per assicurare all’organismo un adeguato apporto di aminoacidi solforati, zinco, omega-3, antiossidanti e vitamine del gruppo B.

Si consiglia poi di ridurre l’applicazione sui capelli di gel, lacche o mousse, che tendono ad irritare il cuoio capelluto oltre a renderlo particolarmente oleoso.

Ciglia più folte e lunghe

Il make up può avere mille sfumature diverse, utilizzare i più svariati colori, ed arricchirsi di nuove idee per ogni stagione, eppure un punto fermo rimane sempre: il mascara. Le ciglia folte e lunghe non passano mai di moda! Per la stagione invernale in arrivo ci sono molto interessanti novità. Helena Rubinstein propone Lash Queen Sexy Black, il cui nome la dice lunga sull’effetto capace di creare. Il suo applicatore curvato e la formula “volumizzante” regalano agli occhi uno sguardo profondo molto conturbante. Il packaging ne conferma il proposito, tramite la sua decorazione floreale in pizzo su sfondo color oro, appositamente creata da Claire Jacquemard.

Giorgio Armani lancia invece Eyes to Kill, nelle tonalità blue e grey night, in accordo con le tendenze notturne per il make up di quest’anno. Maybelline rinnova il suo Lash Stiletto dello scorso anno, puntando tutto sul nuovo applicatore, capace di incurvare le ciglia grazie alla sua particolare forma ad S a doppia azione. Da un lato, infatti, la punta dell’applicatore permette di applicare una maggiore quantità di prodotto, dall’altra, la sua base ricurva solleva e pettina le ciglia. Inoltre, la formula alla Pro-Vitamina B5, le ammorbidisce.

Sono molto i prodotti che puntano alla cura oltre che alla bellezza dell’occhio femminile, Dior, per esempio, lancia Diorshow Maximizer Lash Primer Serum, un siero contente acido ialuronico, da applicare prima del mascara, per donare ciglia forti e sane. Nourishing Mascara Base di Shiseido, gel trasparente con L-Arginina, ha le stesse funzioni, poiché ripara le ciglia e le rende più resistenti.Mister Lash Booster di Givenchy, oltre a nutrire le ciglia, crea un effetto massaggio grazie al suo particolare applicatore. D’altronde, la casa francese, è ormai famosa per il suo Phenomen’s Eyes – mascara dall’innovativo scovolino circolare, capace di raggiungere facilmente le ciglia più sottili e corte – che quest’inverno viene proposto nelle colorazioni “Water Black” e “Water Brown”, potenziato nella sua formula waterproof.