Balotelli fuma in treno, Galliani lo multa

Supermario scoperto con la sigaretta nei bagni del Frecciarossa durante il viaggio per Firenze: la sanzione è arrivata dall’ad rossonero, in versione capotre

Enock-Barwuah-fratello-di-Balotelli-arrestato-per-rissa-638x425.jpg

Mario Balotelli ci ricasca. Pochi giorni dopo aver ricevuto i complimenti da Cesare Prandelli per la “maturità” mostrata negli ultimi impegni con la Nazionale, l’attaccante rossonero è tornato nuovamente a far parlare di sé in situazioni che esulano dalla vita sportiva.

Durante il viaggio intrapreso dalla squadra a bordo del Frecciarossa per raggiungere Firenze in occasione della trasferta contro la Viola, Supermario è stato scoperto dal capotreno a fumare nella toilette del treno, una situazione alquanto spiacevole e soggetta a multa.

La sanzione è arrivata dalla società stessa, nella persona di Adriano Galliani: l’ad rossonero ha multato il giocatore per aver infranto non soltanto il regolamento del treno ma anche quello interno della squadra. Per l’occasione, Galliani ha preso in prestito il cappello del capotreno, presentandosi in una veste insolita. Alle sue spalle, Balotelli sorride con Niang, ma il suo portafoglio sarà un po’ più leggero. Speriamo abbia capito la lezione.

Monica Bellucci: signora in rosso

monica_bellucci_kika.jpgMonica Bellucci si è presentata indossando un vistoso abito rosso alla premiere del film Des gens qui s’embrassent, organizzata al cinema Gaumont di Parigi. Tra gli ospiti della serata anche il regista Daniele Thompson e gli interpreti Eric Elmosnino e Kad Merad. La pellicola, in Italia dal prossimo 24 aprile con il titolo E’ successo a Saint-Tropez, racconta le vicende di due fratelli, Zef e Roni che non hanno niente in comune eccetto un anziano padre che sta perdendo la testa, e le rispettive figlie che si adorano. Religiosissimo uno, dedito ai piaceri della vita l’altro, i due non faranno altro che litigare nel susseguirsi dei luoghi visitati: da Londra a Parigi, da Saint Tropez a New York, le continue liti faranno precipitare l’instabile equilibrio della famiglia. Ma, dalle rovine, sboccerà  una storia d’amore.

Moda e Abbigliamento 2013

Il fashion brand Artigli ha pensato ad una linea di abbigliamento femminile rivolta ad una donna che ama vestire in maniera glamour, grintosa ed a volte seducente. Per la primavera estate 2013 Artigli suggerisce un look iperfemminile da valorizzare attraverso miniabiti di tulle drappeggiatiin romantiche tonalità, a cui alternare tubini elasticizzati impreziositi da cinture gioiello ma anche dress caratterizzati da scolli profondi e decorati con paillettes gold, spuntano anche vestitini svolazzanti stampati dalla vestibilità quasi impalpabile. Nel catalogo moda per la stagione calda 2013 si fanno notare anche dei capi di abbigliamento dallo stile più urban e meno impegnativo come ad esempio bluse decorate da borchie, magliette con grafiche pop che propongono diverse gradazioni di grigio, ed ancora t-shirt dorate e maglie oversize a rete.

Per un look più spensierato Artigli suggerisce i suoi briosi shorts in denim a pois, ma anche pantaloni a righe verticali in bianco e nero, le gonne a ventaglio di pizzo nero non mancano dei cenni animalier protagonisti su culottes e magliette con stampa leopardata. La proposta moda stagionale del brand non è poi immune al fascino dello stile rock glam che si palesa su diversi modelli quali: i gilet di denim borchiati oppure le mini giacche di ecopelle nera, di raso o di jeans d’ispirazione college, la stessa ispirazione strong ha contagiato anche la linea di accessori, infatti si fanno notare le collane dorate con pendente a forma di cornetto nero o rosso, ed anche i bracciali rigidi di metallo, tra le borse spiccano le pochette con frange, le tracolline trapuntate.

Milano Fashion week 2013: Cavalli dice basta all’animalier

Floreale, borchiette e pellicce: questo è il nuovo Roberto Cavalli. Dove è finito l’animalier Roberto? Non credevo ai miei occhi: un’intera collezione praticamente priva di animelier. Le uniche stampe presenti erano le floreali mixate ad altre fantasie che ricordavano vagamente la trama del bouclé.Molto nero, anche abbinato al blu e poi borgogna e sprazzi di rosa per alcuni dei fiori. Una collezione inaspettata e diversa. Poco riconoscibile se non fosse per i pezzi cult di casa Cavalli: le pellicce. Da Just ne abbiamo viste molte, persino sugli zaini, ma sulla passerella di Roberto Cavalli, queste sono state il fil rouge della collezione e il punto, l’unico, di continuità con le collezioni precedenti. Cavalli è amato perché Cavalli: cambiare rotta per assomigliare a qualcos’altro non è a mio parere una buona mossa. La collezione in effetti non aveva, fatta eccezione per i capospalla, un filo conduttore definito e, a mio parere, non è riuscita ad emozionare.

Piccola parentesi su make up e hairstyle: trucco carico sugli occhi e labbra nature. Capelli con scriminatura centrale e tirati indietro con effetto gel/bagnato. Una pettinatura proposta due giorni fa anche da Gucci: tendenza da imitare o da evitare?

2013-Autumn-Winter-Milan-Fashion-Week-Roberto-Cavalli.jpg

milano fashion week 2013,jast cavalli,passerella di roberto cavalli,borchiette e pellicce,collezione animelier,floreali mixate,pellicce,zaini

Roberto+Cavalli+Clp+Bis+Fall+2013+Details+nFQpCOR985Vl.jpg

Jennifer Lawrence meglio di Meryl Streep: un Premio Oscar a soli 22 anni

jennifer-lawrence-oscar-nominees-luncheon-2013-14.jpgUna predestinata. Un talento raro esploso con fragore domenica notte, quando l’Academy le ha consegnato il primo Premio Oscar della sua carriera. Il primo di una lunga lista, possiamo anche sbilanciarci. Perché Jennifer Lawrence rappresenta il nuovo che avanza in quel di Hollywood. Nata nel 1990, a soli 19 anni sconvolge critici e pubblico grazie all’intensa prova in Un gelido Inverno, con il quale ottiene una nomination agli Oscar, ai Golden Globes, Satellite Awards e Screen Actors Guild Awards. Non vince, ma è nata una stella.
Tutti se ne rendono conto. Sbancati i box office con Hunger Games, la Lawrence fa bingo grazie a Il Lato Positivo. Il film di David O. Russell conquista critica e pubblico, e lei, la bella Jennifer, fa breccia. A 22 anni diventa la seconda più giovane attrice a ricevere la nomination agli Oscar nel ruolo di migliore attrice, e lo vince. Non è un record, perché Anna Paquin lo fece suo nel 1994 a solo 11 anni con Lezioni di piano, ma è comunque un colpo a sorpresa.
Neanche Jodie Foster riuscì a far tanto, avendo vinto il suo primo Oscar nel 1988, con Sotto accusa, quando la sua carta d’identità segnava 26 anni. Persino Meryl Streep, incredibile ma vero, dovette aspettare i 31 anni per poter festeggiare l’Oscar grazie a Kramer contro Kramer. E attenzione perché in quel caso lo vinse come Miglior Attrice Non Protagonista. Dovendo poi scomodare il mito dei miti, Katharine Hepburn, scopriremmo che il primo dei 4 Oscar vinti arrivò nel 1934, con La gloria del mattino. A 26 anni. Anche contro di lei, Jennifer Lawrence, ha vinto.

Adriana Lima attesa del suo secondo figlio

Dopo Beyoncé e Jennifer Garner, l’ultima cicogna è quella di Adriana Lima che ha annunciato su Twitter di essere in attesa del suo secondo figlio dal marito Marco Jaric. Ma ad Hollywood (e non solo) ci sono tante altre cicogne in arrivo! Ecco le future mamme celebre.

Ha dato la lieta novella via twitter, lei e il marito Marko Jaric, giocatore di basket Nba, sono in attesa del secondo figlio: “”Grandi notizie! Io e Marco siamo così” felici di condividere con voi questo avvenimento. Sono incinta. La mia piccola continua a baciare la mia pancia”. La supermodella di Victoria’ Secret e il cestista sono diventati per la prima volta genitori nel 2009.

Aida Yespica: “Che errore sposare Leonardo Gonzales”

aida-yespica-3.jpgAida Yespica non usa mezzi termini per commentare la brevissima unione con Leonardo Gonzales. Le nozze con l’avvocato venezuelano non sono durate neanche sei mesi: prima della fine del 2012 – i due si sono sposati a Las Vegas il 5 luglio – la coppia era già scoppiata.

“L’errore più grande della mia vita è stato sicuramente il matrimonio lampo a Las Vegas con Leo, soprattutto perché ho coinvolto anche mio figlio Aaron. Ho sbagliato, lo ammetto ed è la prima volta che lo faccio pubblicamente”.

La confessione della Yespica è avvenuta di fronte ai microfoni del settimanale Chi. Nonostante il colpo di fulmine iniziale, fra lo showgirl e il facoltoso legale non c’è stato il lieto fine sperato. “Ci siamo sposati dopo un mese che ci siamo conosciuti. Lui è una persona stupenda, è buono e simpatico. Però ciò che abbiamo fatto a Las Vegas è stata pura follia. Gli voglio bene, certo, ma se non c’è amore non si può continuare”.

I Cesaroni 5: il dolore di Elena Sofia Ricci sul set

elena_sofia_ricci7.jpgDal 14 settembre la rivedremo, dopo una stagione di assenza, nei panni di Lucia nella quinta stagione dei ‘Cesaroni’ e promette che “sarà una vera bomba”. In una intervista rilasciata al settimanale “A” l’attrice toscana Elena Sofia Ricci, in primavera grande successo nei panni di Suor Angela in “Che Dio ci aiuti!”, ha parlato a cuore aperto di quanto le è accaduto durante le riprese dei “Cesaroni“. “Per sei mesi ho seguito mio padre che si è ammalato, poi purtroppo se ne è andato. Stavo sul set con un grande dolore dentro, ma non ho pensato nemmeno per un attimo di lasciare. E’ la mia vita e se l’avessi fatto lui mi avrebbe preso a calci nel sedere. Papà è morto la notte tra Pasqua e Pasquetta. Non ho chiesto nemmeno un giorno di permesso per il funerale. E’ la vita, l’ordine naturale delle cose”.

Un grande dolore che però non le ha impedito di ridare alla sua Lucia, ritornata nella vita della grande famiglia romana, i toni della leggerezza e dell’ironia. “Riproponiamo lo stile allegro e un po’ scorretto che ha distinto le prime due serie – ha sottolineato – Gli adulti tireranno fuori il peggio. Come in un libro a me caro, ‘Signori bambini’ di Pennac, i piccoli diventano grandi e il contrario. Sarà molto divertente”. Elena Sofia ritorna a vestire i panni di un personaggio che le ha dato grandi soddisfazioni, a lei che si definisce “una donna libera. Mai frequentato salotti e l’ho pagata”.

E’ anche per questo motivo che ancora oggi fa un po’ fatica a trovare ruoli che ritenga congeniali: “Il cinema è un po’ modaiolo. Devo ringraziare un regista trasgressivo e coraggioso come Ozpetek che mi ha riportato al grande schermo affidandomi il ruolo di zia Luciana in ‘Mine vaganti’, così come sono grata a Giovanni Veronesi e Ricky Tognazzi per avermi offerto ruoli così diversi tra loro”. Il grande schermo per ora deve attendere, prima Lucia Cesaroni, poi per la seconda volta Suor Angela. Due facce di Elena attrice profondamente diverse, ma con un unico comune denominatore: vivere il lavoro con professionalità, allegria e riuscire a trasmetterle ai telespettatori. Ce la farà anche questa volta?

Emma Marrone sexy e grintosa a Roma per il suo Sarò Libera Tour

emma marrone,sexy

Emma Marrone ha mostrato tutta la sua grinta e sensualità in una delle tappe più attese del suo Sarò Libera tour a Roma. A giudicare dalla grinta nell’esibirsi si può dire a gran voce che la cantante pugliese ha ormai superato lo choc per la separazione da Stefano De Martino, ora in attesa di un figlio da Belen Rodriguez. Emma ha sfoggiato un’accattivante mise total black, un mix di sensualità e trasgressione.

Belen lascia Colorado, ha già registrato l’ultima puntata

Foto-Belen-Rodriguez-e-Stefano-De-Martino-vacanza.jpg

Momento dei saluti per Belen Rodriguez: dopo due anni di conduzione, la soubrette argentina si è congedata dai fan di ‘Colorado’, registrando l’ultima puntata prima di abbandonare gli schermi televisivi e godersi in tutta tranquillità l’arrivo del bimbo che aspetta dal compagno Stefano De Martino.

Ormai al quarto mese di gravidanza, come dimostrano le forme arrotondate mostrate sul palco, la Rodriguez ha salutato il pubblico del programma che conduceva ormai da due anni al fianco di Paolo Ruffini riscuotendo un grande successo.

“Con questa gravidanza si chiude un ciclo”,aveva affermato una Belen addolcita non solo nel fisico, ma anche nella tempra: negli ultimi tempi, la soubrette sembrava infatti intenzionata a mettere un pietra sopra al suo tumultuoso passato, partendo dall’ex “mecenate” Simona Ventura, che l’aveva lanciata con ‘L’isola dei famosi’.

Ospita a ‘Cielo che gol’ , il programma sportivo condotto dalla Ventura su Sky, dopo una chiacchierata a cuore aperto Belen ha fatto pace con la padrona di casa, che ai tempi della storia con Corona aveva accusato di “fare audience sfruttando il dolore di Nina Moric e la storia di Carlos”.

Anche con Fabrizio Corona, che soltanto poche settimane fa aveva definito la Rodriguez “una cretina”, sembra che le cose si siano sistemate: “Con Corona ci siamo incontrati in aereo – aveva scritto la soubrette su Facebook – abbiamo fatto una chiacchierata di pace”.

Dulcis in fundo, il perdono è arrivato anche da Emma Marrone, ex di De Martino, che ha finalmente dato la benedizione all’unione facendo gli auguri a Belen per la maternità. “Anche a lei auguro il meglio”, ha replicato serafica la showgirl.

Ad attendere la Rodriguez c’è dunque un periodo di relax e spensieratezza, dedicato esclusivamente al nascituro. I fan, però, possono stare tranquilli, perché Belen non sembra intenzionata a sparire totalmente dalle scene, dando notizie del suo stato attraverso Facebook.

E l’ultimo post, dopo quello con cui l’argentina ha annunciato il congedo, è dedicato proprio a ‘Colorado’, programma cui la soubrette ha sempre detto di essere particolarmente legata: la foto di un mazzo di fiori con il biglietto “per Belen”, cui la Rodriguez ha aggiunto il commento “ringrazio Colorado per le tante soddisfazioni”.