Bella e profumata per tutto il giorno si può: ecco come

Il cattivo odore può essere fonte di imbarazzo, ma tenerlo lontano e sentirsi naturalmente a posto è facile usando qualche piccola astuzia

Si sta avvicinando la bella stagione e può capitare che, passando da un ambiente molto freddo a uno caldo, si possa sudare. Tuttavia a volte non avere un buon odore può dipendere da altri fattori, come l’alimentazione, oppure gli sbalzi ormonali e da molto altro. Quindi, prima di fasciarci la testa e mettere mano pesantentemente al nostro borsellino per svaligiare una profumeria, proviamo a capire cosa possiamo fare per eliminare o correggere il tiro e avere una pelle profumata naturalmente.

Diciamocelo senza pudore: la nostra pelle ha un suo odore naturale, che non è detto sia proprio seducente talvolta.
Essere e sentirsi belle profumate però non è un miraggio per nessuno, quindi prima di alzare bandiera bianca o farsi prendere dal panico per la riunione imminente col capo o un incontro galante, proviamo a capire cosa possiamo fare per garantirci freschezza e buon odore più a lungo possibile.

Chi ben comincia: il mattino ha l’oro in bocca, dicevano le nostre nonne. Anche la doccia, aggiungerei. Sì perché di notte comunque si suda, perfino durante la stagione fredda, quindi chi di noi ha un odore particolarmente forte può far scivolare via il sudore e darsi una ventata di energia sotto una bella e rapida doccia mattutina. Naturalmente, la scelta del bagno schiuma o del detergente ha la sua importanza: meglio ricorrere a prodotti naturali e delicati che non stressino troppo la nostra epidermide. Non dimentichiamo inoltre di fare almeno due volte alla settimana uno scrub casalingo: eliminare le cellule morte favorendo il turn over cellulare permetterà alla pelle di respirare meglio e di detergersi accuratamente. Svegliamoci con brio!

A voi la scelta: dopo la doccia, occorre completare la beauty routine con un deodorante. Quale scegliere? Tanto per cominciare, preferiamo quelli senza alcol, decisamente più delicati, e poi cerchiamo di capire quale profumazione ci starebbe meglio addosso. Non abbiamo tutti gli stessi gusti, ma non abbiamo nemmeno tutti le stesse reazioni alle fragranze: ecco perché bisogna avere la pazienza di provare su polsi o sul dorso delle mani il deodorante e decidere se ci sta bene o no. Il consiglio furbo? Se sudiamo molto durante il giorno, portiamoci in borsetta un piccolo deodorante roll-on da mettere circa ogni tre-quattro ore: risultato (e profumo) assicurato.

Mai senza: l’avvio di giornata è sempre piuttosto convulso: preparare i figli per la scuola, stendere il bucato avviato nella notte, prepararsi per correre a lavorare è una routine davvero complicata. Tuttavia per il nostro benessere e per essere certe di arrivare profumate fino a sera, completare la toilette del mattino con un po’ di crema corpo profumata e leggera sarà sicuramente una carta vincente che dovremmo giocarci con la sicurezza di aver fatto la cosa giusta. A prescindere dalle ascelle, tutta la nostra epidermide traspira durante il giorno e quindi stendere un velo di emulsione idratante e discretamente profumata, oltre che regalarci una sensazione di pelle setosa al tatto, sarà un valido aiuto per sentirci sicure di noi stesse. E se le estremità puzzano? Per evitare di aver un brutto odore dei piedi basta asciugarli molto bene prima di indossare i calzini e mettere nelle scarpe un po’ di talco profumato. Risultato garantito.

Partiamo dalla cima: anche i capelli possono avere un cattivo odore a causa del sebo in eccesso, dello smog, del fumo, del cibo. Se abbiamo capelli grassi che non hanno un buon odore, proviamo a lavarli più spesso, ma con shampoo non troppo aggressivi. Ogni quanto lavarli? Lavare i capelli troppo di frequente può stimolare la cute a produrre ancora più sebo e quindi ad avere un odore sgradevole. Il consiglio beauty? Possiamo provare a utilizzare uno shampoo a secco fatto in casa con l’amido di riso. Sarà sufficiente mettere in un barattolino un po’ di amido ed aggiungere tre gocce di un olio essenziale profumato e delicato come, ad esempio, quello alla lavanda. Massaggiare la polvere sulla cute e poi strofinare i capelli con un asciugamano sarà sufficiente per asciugare il sebo in eccesso e profumare anche la nostra chioma. Se poi vogliamo amplificare l’effetto, dopo la piega possiamo spruzzare in testa un po’ del nostro profumo preferito. Un vero must da non dimenticare mai.

Occhio alla dieta: siamo quello che mangiamo e nel caso dell’odore della nostra pelle questa affermazione non potrebbe essere più vera. I cibi estremamente grassi, così come i fritti, possono causare una sudorazione eccessiva e, di conseguenza, cattivo odore. Se vogliamo profumare tutto il giorno bisogna iniziare cambiando alimentazione, eliminando o diminuendo i cibi fritti, gli insaccati, i superalcolici e via discorrendo. Forme, e soprattutto profumo, salvati!

 

Make up di primavera: le tendenze della prossima stagione

Scopri le novità e le idee più hot sul make up nella stagione dei fiori e dei colori più bella dellʼanno

Password: colore! Se vogliamo riassumere in un’unica parola quello che vedremo come tendenza beauty per il make della primavera 2018 non possiamo che usare proprio questa: colore. Protagonista assoluto per le labbra, gli occhi e l’incarnato in tutte le tonalità dell’arcobaleno, esplose in tutta la loro bellezza e senza trascurare i toni accesi. Via libera quindi a occhi con smokey eyes d’effetto nei toni del bronzo e terra, perfetti per valorizzare la tintarella, ma non mancano tonalità pop come l’azzurro elettrico, il giallo e il fucsia per darci ogni giorno la carica e l’energia giusta per affrontare la giornata con allegria.

Con l’avvicinarsi delle vacanze di Pasqua cresce la voglia di nuovo e di diverso. A parte il rinnovamento dell’armadio e degli outfit, anche il nostro make up ha bisogno di essere rinnovato con con le tendenze della primavera 2018.

Prendiamo spunto dalle passerelle e dallo street style delle blogger più affermate per ispirarci e provare a giocare anche con il nostro viso.

A me gli occhi: gli smokey eyes sono di grande tendenza, sia per il giorno che per la sera, ed esplorano le tonalità del marrone e del grigio scuro. Le tecniche variano da quelle più soft a quelle più intense, e in questo caso evitiamo di esagerare con labbra dal colore troppo accesso, puntanto invece su colori tenui e pastello. Se ci piace disegnare con la matita, possiamo deliziarci con le geometrie, di grande tendenza nella primavera estate 2018, da utilizzare per tratteggiare la rima ciliare inferiore e superiore. Per uno sguardo che non passa inosservato.

Al centro dell’attenzione: le labbra sono le grandi protagoniste della prossima stagione: la proposta è di nuance accese e possibilmente anche scure e dal finish opaco. La bocca è ben contornata, quasi ingrandita, per non passare mai in secondo piano. Se non siamo tipe da smokey eyes, possiamo dire addio al nude look, decisamente low profile ma un po’ troppo triste per questa primavera che arriva finalmente a riaccendere entusiasmo e voglia di divertirsi all’aria aperta.

Un volto nuovo: la primavera è il trionfo dei fiori. Possiamo lasciarci ispirare dal mondo vegetale per tonalità che ricordino le fioriture intense e sfumate delle corolle. In questo caso, anche le labbra potranno dire la loro intonandosi all’ombretto. Lasciamoci conquistare.

Beauty routine invernale: i consigli per una pelle perfetta

La cute con il freddo è soggetta ad arrossamenti e disidratazione

Il clima e gli agenti atmosferici possono compromettere la nostra bellezza. Per mantenere un viso sano, mani morbide e un corpo tonico dobbiamo aggiornare la nostra beauty routine. In inverno, infatti, la pelle necessità di maggiore attenzione a causa dell’aria più inquinata e degli sbalzi termici. Piccoli trattamenti quotidiani se fatti con costanza potranno aiutarci a non subire gli effetti negativi della stagione.

Idratazione continua – La pelle ha bisogno di molta cura. Per evitare la disidratazione dovremmo utilizzare una crema protettiva più ricca rispetto a quella che usiamo in estate, da applicare eventualmente più volte durante il giorno. Via libera anche a fondotinta e BBCream: se realizzati con i giusti ingredienti possono aiutare a difenderci dal freddo creando un filtro protettivo sull’epidermide. Attenzione alle labbra: avere in borsetta un burro cacao o una crema leggera è di grande aiuto. Infine per avere piedi morbidi, almeno una volta a settimana, è consigliato un impacco a base sale grosso e acqua tiepida. Dopo averli tenuti in ammollo per una decina minuti, asciugateli e mettere una crema idrantante con un automassaggio.

Evitare gli sbalzi termici – Tenere troppo alto il riscaldamento, in casa o in ufficio, provoca inutili stress termici che inaridiscono la cute e che ci faranno avvertire di più il freddo all’esterno. Fare un bagno caldo può essere rigenerante, ma non serve per combattere la disidratazione: per quella servono creme adatte e tanta acqua da bere. Attenzione anche alla mattina, quando detergiamo viso e collo ricordiamoci di utilizzare acqua tiepida e non troppo calda. 

Tonico e maschera idratante – Per evitare l’effetto di “pelle squamata” e la brutta sensazione di “pelle che tira”, dopo una leggera detersione dovremmo applicare un tonico e una crema nutriente, magari a base di oli vegetali per riparare i tessuti. Una o due volte a settimana è consigliato l’utilizzo d’una maschera purificante, per evitare che si formi l’odiata couperose, un fenomeno molto comune in questo periodo dell’anno. Divertitevi a creare una texture personalizzata usando gli ingredienti che preferite come il miele o lo yougurt, a cui aggiungere olio di mandolrla e altri ingredienti a seconda dell’effetto che si vuole ottenere. Dopo aver realizzato il composto, spalmatelo sul volto e lasciatelo per una ventina di minuti.

Capelli sani – Anche i capelli possono soffrire. Gli sbalzi di temperatura e l’inquinamento dell’aria possono inaridire il cuoio capelluto. Sostituiamo lo shampo con un olio lavante, più delicato sulla cute, facendoci consigliare in farmacia. Utilizziamo un balsamo ricco dopo il lavaggio per non sfibrare e rendere opachi i capelli. Se abbiamo i capelli molto secchi va bene anche una maschera da applicare una volta a settimana. Attenzione anche all’asciugatura: non tenete il phon troppo alto e vicino alla testa per non stressare ulteriormente il capello.

Nutrire alla sera  – Prima d’andare a letto, se siamo state fuori casa in mezzo allo smog cittadino, dovremmo continuare la nostra beauty routine. Una detersione leggera, un tonico contro il rossore e una crema ricca servono per rigenerare i tessuti stressati del viso. Ricordimano di fare molta attenzione agli ingredienti con cui sono fatti i prodotti che acquistiamo: devono essere senza parabeni o altri derivati del petrolio.

Coprire la pelle Guanti e cappello, nel periodo invernale, dovrebbero essere sempre con noi. Le creme protettive, infatti, non sono sufficienti per difenderci dal freddo. Quando facciamo sport all’aria aperta indossiamo materiali traspiranti per evitare di ammalarci e per non irritare la cute. Per gli amanti dello sci e degli sport invernali, buona norma sarebbe quella di applicare una crema con un filtro protettivo elevato per evitare arrossamenti e bruciature in alta montagna.

Lingerie: a San Valentino va di moda il pizzo

Per la festa degli innamorati la biancheria intima è ad alto tasso di seduzione

Prepariamoci per le feste: a San Valentino la parola d’ordine è farsi desiderare (o sentirsi desiderate!). Stupiamo il nostro lui con una lingerie speciale che lasci il segno. Puntiamo sul pizzo per rendere preziosi i capi che si lasciano ammirare sotto il vestito e che inevitabilmente ci faranno sentire al top. Belle e super sexy per una festa degli innamorati davvero indimenticabile.

Tante le proposte tra cui scegliere, con un un’unico filo conduttore: il pizzo.
Nero, con dettagli o ninnoli, talvolta abbinato al bianco o anche da solo; qualche incursione è concessa a ricami preziosi che sottolineano la nostra femminilità.
Il rosso decide di fare capolino, ma con timidezza, lasciando quindi campo libero alla più tradizionale nuance dell’intimo che vuole essere seducente e anche un po’ ironica.

Yamamay propone pizzi e tessuti scivolati; il nero la fa da padrone, ma non manca la voglia di giocare. Ecco allora slip con catene e lucchettibaci e labbra a forma di cuore che occhieggiano su reggiseni e culotte e un tenero cuscino ricoperto di paillettes per chi non rinuncia alle coccole.

Verdissima punta ad un alto tasso di sensualità con High Seduction la linea più intrigante, che propone esclusivi capi in laize di pizzo nero e dettagli lurex con charm gioiello a forma di chiave, un elemento dal forte valore simbolico.
I body si fanno ammiccanti grazie a trasparenze e profonde scollature, enfatizzate da un gioco d’incroci, il modello a triangolo con doppio profilo esalta il decolleté, il push up – seducente per natura – è reso ancora più audace grazie al choker intrecciato sul davanti.
Non può mancare la bralette, che disegna un ovale a incorniciare le forme, il baby doll coreografico si apre lasciando intravedere il perizoma o la brasiliana coordinata.

Le proposte di Primark raccontano una donna attenta ai dettagli, che ama sentirsi femminile e a posto con se stessa prima di tutto; via libera quindi a pizzi e incroci birichini che seducono con charme.

Sopracciglia: come farle ricrescere più folte e più in fretta

Nel tentativo di aggiustarle abbiamo esagerato con la pinzetta? Niente paura, il modo per far ricrescere le sopracciglia cʼè: ecco quale!

Sopracciglia: quante volte ci è capitato di andare giù pesante con la pinzetta nel tentativo di disegnarle come solo l’estetista sa fare? E poi, cercando di recuperare, abbiamo combinato un guaio anche peggiore? Lasciamo stare il panico da ultimo minuto prima di andare a una festa e mettiamo mano ai cosmetici per mascherare il buco come matite, cere o prodotti in crema da applicare precisione. Con un po’ di pazienza poi cerchiamo di far ricrescere le sopracciglia più folte di prima e più velocemente possibile. Ecco come fare.

Vai col verde: per stimolarei follicoli piliferi un ottimo rimedio è costituito dall’aloe vera, grazie agli enzimi che contiene. Se vogliamo un risultato stimolante, possiamo miscelare l’aloe con gli oli essenziali. Dolce ed efficace.

Olio, olio, olio: tra i rimedi naturali, gli oli occupano un posto d’onore. La ricetta perfetta è con olio di ricino, olio d’oliva e olio di mandorle da applicare quotidianamente sulle sopracciglia prima di coricarsi: la vitamina E, di cui questi oli sono particolarmente ricchi, le infoltisce e rinforza, oltre che stimolarne la nuova crescita. Anche l’olio di cocco si può utilmente utilizzare per questo scopo, basta applicarlo tiepido e massaggiarlo bene.

Prima l’uovo: se non siamo prevenute, possiamo fare ricorso anche alle uova, il cui contenuto di proteine è molto alto, tanto da essere in grado di nutrire i capelli e a maggior ragione anche i peli delle sopracciglia. Per una maschera efficace si usa solo il tuorlo ben sbattuto e applicato come impacco da tenere in posa per almeno un quarto d’ora sulla parte da trattare.

Ricambio naturale: per aiutare la crescita di nuovi peli è molto importante fare uno scrub più di una volta a settimana per favorire il ricambio cellulare e attivare la circolazione sanguigna, che aiutano la ricrescita di nuovi peli. Facciamo delicatamente dei movimenti circolari con un esfoliante per il viso, l’importante è che sia delicato, vista la sensibilità della zona da trattare.

Last but not least: se proprio non riusciamo col fai-da-te possiamo rivolgerci ai prodotti farmaceutici, che stimolano la crescita della peluria localizzata, quali i sieri a base di flavonoidi e peptidi che coinvolgono direttamente i follicoli favorendo la ricrescita. Questione di chimica!

Sopracciglia: belle e curate in poche e semplici mosse

La moda le vuole ben disegnate e dalle proporzioni calibrate al viso: qui i suggerimenti per una sessione beauty fai-da-te

Incorniciano gli occhi ed regalano equilibrio al volto: le sopracciglia sono ormai sotto i riflettori e sono diventate un elemento di bellezza di primissimo piano. Ecco qualche piccolo trucco per avere le sopracciglia belle e in ordine come farebbe l’estetista!

Adesso abbiamo (ri)scoperto che le sopracciglia ben disegnate, con proporzioni calibrate al volto, fanno la differenza. Nei social impazzano i tutorial e le ragazze ormai non ne possono fare più a meno… una vera addiction, insomma! Proviamo quindi a fare un po’ di chiarezza sui basic per avere delle sopracciglia bellissime (e sentirci un po’ come le star!)

Attrezzati: Per iniziare, occorrono ovviamente specchio, pinzetta e spazzolino per sopracciglia. Prima di tutto, occorre pettinare l’arco verso l’alto e ciò esce dal disegno, sia sopra che sotto, va tolto così da avere un arco deciso e pulito. Per facilitare lo sfoltimento, meglio eseguire l’operazione dopo un bagno caldo che dilata i pori, ricordiamoci sempre di strappare un pelo per volta e nella direzione di crescita. Se il dolore è insopportabile un cubetto di ghiaccio sarà sufficiente ad anestetizzare la parte da depilare.

Continua a leggere

Scrub allo zucchero di canna

L’eliminazione delle cellule morte è importante per avere una pelle giovane e tonica. Esfoliarla regolarmente, oltre a liberarla dalle opacità, ne aumenta la micro circolazione, rendendola più luminosa, liscia e omogenea. Spesso si pensa che per ottenere i migliori risultati è necessario acquistare delle creme scrub molto costose, ma non tutte sanno che invece anche la propria dispensa può aiutarci nella scelta di ingredienti e prodotti naturali ed efficaci.

 

Quella che vi proponiamo oggi è la ricetta per preparare un ottimo scrub per viso e corpo con dello zucchero di canna e olio d’oliva.

Ingredienti:
1 tazza di zucchero di canna biologico
1/3 di olio extravergine d’oliva
cucchiaio di estratto di vaniglia puro

Preparazione e modo d’uso:

Prendete una terrina e versatevi tutti gli ingredienti mescolando bene.
Applicate una piccola quantità di quanto ottenuto sul viso ed effettuate uno scrub leggero con un movimento circolare.
Stessa procedura anche sul resto del corpo, con particolare attenzione a talloni, gomiti e ginoccia.
Infine, risciacquare con abbondante acqua.

Come truccarsi a 40 anni: 7 mosse per farlo al meglio

Un problema che affligge tante donne dopo aver passato la soglia degli -enta è: come truccarsi a 40 anni? Abbiamo pensato per voi alle 7 mosse per farlo al meglio, valorizzando un viso che di sicuro ha ancora moltissimo da esprimere, basta imparare a farlo nel modo giusto, rinunciando a qualche eccesso e sperimentazione ma di sicuro puntando su una maggiore consapevolezza di sé stesse e dei propri pregi o difetti!

Il mantra che bisogna ripetersi raggiunti i 40 (ma in teoria anche prima) è che un’ottima idratazione della pelle del viso è alla base del suo apparire sano, luminoso e omogeneo. Ecco perché, prima di qualsiasi make up, una crema nutriente, idratante e con potere anti-age è assolutamente obbligatoria. Di giorno, di sera, e senza mai dimenticare il collo, che si tende a trascurare, ma fa parte del viso e può diventare una zona piena di rughe e difficilmente recuperabile.

Spesso invecchiando si fa l’errore di pensare di doversi coprire sempre di più, viso compreso. In realtà nulla è più sbagliato: lo scopo della base make up dovrebbe essere quella di levigare e illuminare un volto già precedentemente idratato e curato, dunque via libera a fondi liquidi leggeri, oppure a BB cream o CC cream, che donano uniformità senza assolutamente appesantire la pelle. Eccezioni ammesse solo in caso di pelli particolarmente grasse o acne tardiva, in questi casi meglio preferire un fondo in polvere minerale.

Continua a leggere

Sthefany Gutierrez fa innamorare il web: tutti pazzi per la nuova Miss Venezuela

Abbiamo già una grande favorita per la vittoria della prossima edizione di Miss Universo: Sthefany Gutierrez, 18 anni, è la nuova Miss Venezuela e il web già impazzisce per lei, anche oltre i confini nazionali.

La ragazza, che era giunta alle finali dell’edizione 2017 di Miss Venezuela dopo aver vinto il titolo di Miss nel proprio stato, il Delta Amacuro, ieri ha sbaragliato le rivali. Una bellezza latina fresca e impareggiabile, che la renderà sicuramente protagonista anche a Miss Universo 2018.

Pelle: quel che cʼè da sapere per conservare la bellezza dopo i 30

Qualche solco si fa vedere? Il make up non “regge” più come prima? Niente paura: ecco come conservare un aspetto giovane e fresco

Non è mai troppo presto perchè prendersi cura della pelle ora farà la differenza anche sulla bellezza futura. Con corrette abitudini e trattamenti giusti, si può contrastare efficacemente il fisiologico processo di invecchiamento: ecco qualche suggerimento per non temere gli effetti del tempo.

Ammettiamolo: dopo i trent’anni quasi ci mancano i problemi tipicamente giovanili, come l’acne per esempio, che tanto ci affligeva da ragazze. La comparsa di un brufolo ci metteva ko, una vera iattura soprattutto in vista di un incontro galante
Arrivate a questa fase della vita dobbiamo iniziare a pensare al futuro e le attenzioni da dedicare alla nostra pelle diventano fondamentali per il rinnovamento cellulare e per prevenire il progressivo processo ossidativo. Del resto, è proprio a partire dai 30 anni che iniziano a formarsi le prime, piccole rughe, vero e proprio segnale d’allarme. Ecco allora i consigli di bellezza per mantenere giovane l’epidermide il più a lungo possibile. Continua a leggere