Trucco resistente al caldo, tutti i segreti per realizzarlo

In questi giorni afosi più che mai urge un truccoche sia resistente al caldo, specialmente se siamo ancora in piena attività lavorativa e per ragioni professionali abbiamo necessità di presentarci in ufficio o nel posto di lavoroimpeccabili e fresche. Se in vacanza, infatti, possiamo evitarci la trafila del make up e goderci la libertà di un viso acqua e sapone (e abbronzatura), difficilmente lo stesso stile sarà apprezzato in ufficio o in altri luoghi di lavoro dove sia imposta una certa presenza.

Il problema, che in genere non esiste durante il resto dell’anno, sorge nel momento in cui ci ritroviamo alla mattina ad effettuare il nostro solito make up, certe che nel giro di qualche ora il nostro viso comincerà a “cedere”, diventando lucido, con rischiosi effetti “panda” sugli occhi a causa di ombretti e matite che tendono a colare per via dell’afa.

Insomma, invece di apparire più belle, finiamo per sembrare buffe maschere sfatte a fine giornata. Come fare per truccarci alla perfezione in modo che il nostro make up resista a “scipione”, l’ondata di umidità e temperature africane che ci ha investito in pieno?

Trucco resistente al caldo, come preparare il viso Partiamo con la preparazione della pelle del viso. Si comincia con una buona detersione con un latte leggero, da terminare con l’applicazione di un buon tonico astringente che chiuda i pori. La crema dovrà essere molto soft, ad altissima assorbibilità e applicata appena tirata fuori dal frigo (è un segreto anche per attenuare borse e arrossamenti tenere la crema idratante al fresco in estate).

Trucco resistente al caldo, la base – Veniamo alla base. Per essere perfetta, omogenea ma resistente all’umido e al calore, meglio lasciare da parte il solito fondotinta fluido e optare per  delle terre mat, per dei fondatinta compatti o minerali.Attenzione ad applicarne una modesta quantità per evitare l’effetto maschera.

Trucco resistente al caldo, la bocca – Veniamo al trucco per le labbra. Senza un velo di rossetto il make up non sarebbe completo. Tuttavia, meglio evitare i rossetti troppo ricchi e cremosi e optare per un buon gloss liquido, ma anche un semplice burro cacaofluido dotato anche di un buon fattore diprotezione UV. Per quanto riguarda i colori, sceglieteli non scuri, più vicini all’effetto “nude” o al limite rosati o leggermente aranciati. In questo modo, se sbaveranno, non si noterà molto. Le matite per il contorno labbra, stavolta potete lasciarle da parte.

Trucco resistente al caldo, gli occhi – Per quanto riguarda il trucco occhi, con il caldo è di rigore usare prodotti water proof. A partire dagli ombretti, da scegliere tra quelli in crema che sono meno volatili, per finire con l’immancabile mascara. Meglio evitare, invece, l’uso delle matite, che potrebbero facilmente sciogliersi e trasferirsi sulle palpebre inferiori e superiori. Una volta terminato il nostro make up, possiamo “fissarlo” spruzzando un buon prodotto ad hoc, come un’acqua termale, ad esempio! Con questi semplici accorgimenti arriveremo a fine giornata ancora con il nostro trucco intatto.

Le novità 2014 per il tuo beauty-case

mascara semipermanente,beauty-case,trucco in polvere,La bellezza è anche tendenza e moda e per questa primavera 2013 le novità in fatto di cosmesi e stile sono molteplici, per continuare a piacere e a piacersi. A cominciare dagli occhi e dallo sguardo, magnetico e penetrante. Del resto non è forse vero che gli occhi sono lo specchio dell’anima? Trucco a parte, elemento fondamentale per il contorno occhi, per sedurre l’uomo, sono le ciglia. Se si vuole essere fashion al punto giusto, sempre con garbo ed eleganza, la moda impone ciglia lunghe, per non dire lunghissime. Dagli Stati Uniti sono arrivate, con grande successo, le extension ciglia, molto usate dall’icona pop Jennifer Lopez. Come si applicano? Ci si stende su un lettino a occhi chiusi, le ciglia inferiori vengono nascoste sotto una striscia adesiva in modo da essere separate da quelle della palpebra superiore che verrà trattata. L’applicazione non è dolorosa, solo il solvente che elimina gli eccessi di colla a fine operazioni brucerà per un paio di secondi sulla palpebra.

Il mascara semipermanente

Il tempo necessario all’applicazione varia tra i 10 e i 20 minuti, a seconda del numero di ciglia che verranno applicate. A questo vanno aggiunti 20-30 minuti di posa a occhi chiusi, in attesa che la colla asciughi. Se si vuole esagerare, ci sono le ciglia con glitter colorati e piccoli Swarovsky, che richiamano lo stile Barocco, ma ci sono anche tanti look natural, versatili e adatti sia da giorno che da sera. Per mantenere le extension è necessario fare dei ritocchi ogni 2/4 settimane e adottare qualche accorgimento: ad esempio si devono usare prodotti non oleosi per togliere il trucco e, naturalmente, evitare di sfregare gli occhi. In fatto di mascara l’ultima novità è Miracle: contiene collagene e altre sostanze vegetali, rende le ciglia più resistenti.

Come valorizzare le ciglia

Per quanto riguarda il capitolo idratazione e la rigenerazione della pelle, ecco “Matricium”: si tratta di un trattamento dermatologico anti-rughe da fare in casa. E’ una soluzione sterile, composta da 63 elementi presenti nella matrice che circonda le cellule del derma. Ha la capacità di stimolare la rigenerazione delle cellule degli strati superficiali e profondi della pelle. A proposito di pelle, l’estate sta per arrivare e con essa la necessità di doverla proteggere dai raggi del sole con i giusti prodotti nel beauty case. Tra i tanti in commercio, si può ricorrere alla linea di solari Payot Benefice Soleil, che sfrutta le proprietà del girasole. Dai petali e dall’olio dei fiori vengono catturate le sostanze che proteggono dai raggi Uva e Uvb. L’olio di girasole protegge dalla formazione di radicali liberi, preserva le fibre di elastina e di collagene della pelle, ripara i danni cutanei, mentre i petali del fiore, grazie ai flavonoidi. Per il make up delle labbra c’è “Seduce”, con nuance molto luminose e a lunga tenuta (contiene nanosfere di acido ialuronico e fosfolipidi a struttura molecolare).

Ieri out, oggi cool

White hair, il look young & superchic

Da sempre un dettaglio da coprire, ora i capelli bianchi indentificano uno stile da trendsetter. Che siano naturali o decolorati, per averli sani vanno trattati con prodotti alla cheratina.

Ombretto rosso, per occhi da fairy tale

ombretto rosso,prodotti alla cheratina,palette-occhi,occhiale,passerelle,canoni di bellezza,sfilate,dettaglio di stile,trend beauty,l'effetto dell'irreversibilità o ratchet effect,'industria della bellezza e delle modelle,stile delle élite,street style,fenomeno,scelte cool,sottoculturaA lungo bandito dalle palette-occhi perché può esaltare le occhiale, l’ombretto rosso ora conquista anche le passerelle ed è abbinato a una base diafana.

Sarà per l’effetto Lady Gaga, che ha stravolto i canoni di bellezza, oppure perché vale sempre la regola di Diana Vreeland, direttore leggendario di Vogue (<< Un po’ di cattivo gusto è come un pizzico di paprika>>). Fatto sta che, alle sfilate, tra le celebs e nello street style, ciò che prima era considerato “bruto” ora è diventato un dettaglio di stile.

Il nuovo buon gusto

<< Tutti i trend beauty “da strada” subiscono l’effetto dell’irreversibilità o ratchet effect >>, sull’industria della bellezza e delle modelle. <<Si tratta di un processo iniziato negli anni ’60: con la progressiva messa in discussione dei dettami si stile delle élite, si è dato spazio alle regole dello street style. Il fenomeno, da allora, è diventato inarrestabile, tanto che ora sono considerate scelte cool errori beauty o trasgressioni da sottocultura, come l’undercut punk della modella Alice Dellal e le unghie sbeccate dei grunge>>.

L’effetto social media

La glorificazione dell’inconsueto nella beauty è anche una conseguenza della popolarità di Facebook. <<La condivisione istantanea di idee e immagini ha reso le tendenze ancora più volatili e mutevoli>>. <<Farsi notare supera il desiderio di conformarsi. Oggi è più difficile indentificarsi in un gruppo, perché i trend cambiano troppo velocemente. In questo clima, l’individualità diventa sinonimo di libertà e sperimentazione>>.

L’usuale aiuta l’inusuale

Viene da chiedersi, allora, come fare a non cadere nel cattivo gusto quando si sceglie un dettaglio signature fuori dalle regole. << Quel che conta, se si fa proprio un elemento di stile “diverso”, come i capelli bianchi o il mascara colorato, è che il resto del look sia il più possibile convenzionale>>.

I tips per non sbagliare

<<Regola numero uno: se la trasgressione si traduce nella scelta del colore che dà nell’occhio, assicurativi di lavorare su un viso dalla base perfetta>>.

<<Regola numero due: un colore che si fa notare scelto per occhi o labbra, ma anche per i capelli, richiede una forma decisa e definita>>

<<Regola numero tre: se si vuole emergere, ma senza rischiare, la scorciatoia è puntare su un solo particolare, come la nail art. Le celebs, negli ultimi tempi, la usano come dettaglio di stile strong>>.

Rossetto arancione, old fashion riabilitato

Dal beauty-case “della zia” allo street style. L’ arancione è il nuovo rosso e il dettaglio signature di star come Emma Stone.

Ombré hair, quando la ricrescita fa cool

Alexa Chang,  la it girl e fashion icon inglese, ha trasformato la fase “in between” tra due colorazioni da fonte di stress a fashionable moment. Ora le radici scure a vista vanno messe in monstra.