Combattere il freddo: ecco qualche astuzia antigelo

La stagione invernale spesso induce al malumore, ma con qualche piccolo trucco si può iniziare la giornata al top

Buio. Freddo. Già questo sarebbe sufficiente per demoralizzarci ancor prima di aver messo piede fuori dal letto: in inverno alzarsi al mattino per andare al lavoro o a scuola spesso è difficile. Il tepore del letto, una doccia calda e rigenerante, un bel caffè fumante ci invitano a rimanere e a coccolarci dentro le mura di casa. Ma evitare di congelarsi la mattina appena svegli è possibile: ecco un piccolo vedemecum per un inizio di giornata all’insegna del benessere.

Abbasso la sveglia: svegliarsi di soprassalto e all’ultimo minuto è assolutamente da evitare. Non solo si rischierebbe di saltare qualche passaggio fondamentale della routine anti-gelo del mattino, ma potrebbe compromettere la possibilità di avere un umore accettabile al risveglio. E’ importante aprire gli occhi con dolcezza e senza fretta, quindi no alle sveglie aggressive e sì invece alla musica del cuore. Il consiglio furbo peri niziare col piede giusto? Un tappeto scendiletto soffice e colorato, delle pantofole calde e confortevoli, una vestaglia avvolgente e morbida che ci protegga dal freddo anche fuori dal piumone. Il massimo per iniziare alla grande la giornata!

Una doccia rigenerante: contro il freddo una doccia calda prima della colazione è taumaturgica. L’aromaterapia può rivelarsi ottima come antigelo: basterà aggiungere al bagnoschiuma, su una morbida spugna, qualche goccia di olio essenziale. Ottimo quello alla cannella, patchouli o rosa. Per una sferzata di energia, mai dimenticare un bel massaggio con il guanto di crine: lasceremo via le cellule morte e daremo il benvenuto a una sana circolazione che riattiva corpo e mente.

Evviva la colazione: l’alimentazione è fondamentale per il benessere del nostro organismo. In inverno alcuni cibi sono fondamentali per combattere il freddo e dovrebbero a buon titolo diventare i veri protagonisti della prima colazione invernale. Tra questi, spiccano i fiocchi di avena con il latte (il porridge), il pane con burro e marmellata, tè caldo o, ancora meglio, infusi di zenzero. Per finire, mai trascurare di bere  spremute di arancia fresche e di fare spuntino con la frutta secca.

Uno strato sopra l’altro: vestirsi “a cipolla” è l’ottimo per evitare il freddo e mettersi al riparo dalle sudate, soprattutto quando si entra in ambienti chiusi e riscaldati. In inverno, quando le temperature precipitano, vestirsi a strati sovrapposti è un must: cotone sulla pelle e poi tutto quello che serve secondo il tipo di giornata da affrontare, ricordandoci sempre il microclima in ufficio o a scuola. Testa, piedi e mani vanno sempre tenuti al calduccio: mai dimenticare a casa guanti e cappello.

Calorie addio! Da oggi perdi peso pensando solo a quel che mangi

Hai provato mille diete, ma il tuo peso va su e giù come uno yo-yo? Cambia il tuo rapporto col cibo, i risultati non si faranno attendere!

Ti senti giù di morale perché le diete che hai sperimentato sino ad oggi non ti hanno soddisfatto, ma non ti preoccupare. Prova a pensare a qualcosa che di totalmente differente, per esempio mangiare con più consapevolezza.
Cambiare il tuo rapporto col cibo si può, scopri come.

Purtroppo, tutte abbiamo sperimentato il fallimento di una dieta. Tanto impegno, tante rinunce, ma nessun risultato. Rabbia? Delusione? Perdita di autostima? Adesso basta, è arrivato il momento di cambiare il modo di pensare.

1 – Basta conti: stare con la calcolatrice alla mano, sempre attenta a fare somme che ti fanno sentire subito in colpa non serve a molto, anzi semmai fa venir voglia di trasgressione e di mangiare il frutto proibito (e non solo quello!) . Secondo gli ultimi studi relativi alla perdita di peso,  infatti, contare le calorie non è sufficiente per determinare con precisione il nostro fabbisogno quotidiano.
Continua a leggere

Sette rimedi casalinghi per la pelle secca

Sono tanti i rimedi casalinghi per la cura della pelle che possono essere una valida alternativa ai più costosi prodotti di marche famose. Molte persone hanno la pelle secca e molto sensibile che spesso provoca anche un fastidioso prurito; chi ne soffre sa quanto può essere sgradevole e non solo esteticamente, ma anche molto doloroso. Questi rimedi casalinghi daranno un sollievo immediato, essendo molto efficaci per lenire la pelle molto secca e delicata

In cima alla lista dei rimedi casalinghi più efficaci per la pelle secca e con prurito c’è sicuramente il bicarbonato di sodio.

  • Problemi di pelle secca su tutto il corpo: aggiungete una tazza di bicarbonato di sodio nella vasca piena di acqua calda; immergetevi per 15-30 minuti. Dopo il bagno, tamponate la pelle con un asciugamano o accappatoio morbido.
    1. Trattamento di aree specifiche
      Se la pelle è secca e pruriginosa solo in alcune parti del corpo, potete preparare una pasta con:
      – 1 parte di acqua minerale
      – 3 parti di bicarbonato di sodio

    applicate la pasta ottenuta sulla zona interessata e risciacquate dopo alcuni minuti.

    Ricca di vitamina E, fonte di antiossidanti e composti antiinfiammatori, l’avena è un ottimo rimedio per il trattamento della pelle secca e pruriginosa, perché lenisce la secchezza e l’irritazione, dando un sollievo immediato.

  • Problemi di pelle secca su tutto il corpo: aggiungete una tazza di avena nella vasca piena di acqua calda; immergetevi per 15-30 minuti. Dopo il bagno, tamponate la pelle con un asciugamano o accappatoio morbido.

Continua a leggere

Doccia, come trasformarla in un trattamento di bellezza

Tutti i consigli e le regole per trasformare un momento di igiene in una vera e propria oasi mentale e fisica

Farsi la doccia, che cosa piacevole ma banale, in fondo. Sbagliato! Se pensate che alzarsi dal letto, o spogliarsi dello stress della giornata lavorativa, e filare sotto il getto dell’acqua sia un gesto elementare, da fare senza pensarci, siete sulla cattiva strada. Una doccia può fare molto bene al corpo, prima ancora che all’umore. Se farla male, in genere, non provoca danni, farla bene può comportare benefici per quanto riguarda la salute ma anche la bellezza del nostro corpo. Le regole da conoscere non sono molte ma sono consigli più che utili.

Dimmi quando quando quando
C’è un tempo giusto, per la doccia? È meglio farsela al mattino o alla sera? Questa è una delle domande fondamentali alle quali nemmeno i più grandi sapienti hanno trovato risposta, però… Bisogna sapere che durante la notte si accumula sebo, e la doccia mattutina ha quindi una maggiore utilità, soprattutto per chi ha la pelle grassa. Detto questo, tale regola non va seguita tassativamente. Chi ricava un maggiore piacere da una doccia a fine giornata, continui pure così. L’importante è che, invece, si attenga a queste altre raccomandazioni.

Continua a leggere

Dimagrire velocemente anche in ufficio si può, ecco come!

Fuori casa tutto il giorno? Nessun problema: ecco qualche piccola strategia per perdere peso, restare in forma e sentirsi leggeri

Inutile nasconderlo: se lavoriamo in ufficio, sicuramente il tempo trascorso seduti alla scrivania e di fronte a un computer è tantissimo. Oltre a non far bene alla nostra postura, anche la linea necessariamente è messa a dura prova e una passeggiata in pausa pranzo per prendere una boccata d’aria purtroppo non è sufficiente. Evitare di prendere peso, o addirittura per perdere qualche chilo, e avere una pelle luminosa nonostante polvere e smog non è impossibile: basta uno stile di vita sano in grado di regalare benessere, vitalità e umore al top. Ecco quindi un piccolo vademecum da leggere con attenzione e… mettere in pratica!

Il buongiorno si vede dal mattino: ua buona abitudine assolutamente da non perdere è quella di preparare un infuso a base di limone e zenzero da portarci al lavoro. Ricordiamo che per combattere la ritenzione idrica è importante bere molto durante la giornata: niente di meglio di una bevanda fatta in casa, genuina ed economica.

Occhio al break: interrompere un momento l’attività e prendersi qualche minuto di relax è sacrosanto, ma ricordiamo che il caffè può darci fastidio allo stomaco amplificando la fame. Nella nostra borsa (che è sempre troppo grande!) ricordiamoci di portare un frutto oppure una manciata di frutta secca o qualche cracker.

Continua a leggere

Look: come vestire se hai il seno piccolo

Gli outfit che mettono in risalto la figura e “riempiono “ le curve

C’è chi se ne fa un cruccio e chi invece lo considera un vantaggio: avere il seno piccolo può essere croce e delizia al momento di definire il proprio guardaroba. Senza pensare di ricorrere alla chirurgia estetica per conquistare una misura in più, ci sono molti modi per valorizzare le proprie curve naturali, scegliendo gli abiti giusti e dirottando l’attenzione di chi ci osserva sui propri punti di forza. Chi davvero non riesce a fare pace con il proprio decolleté, può consolarsi ricordando che le donne con poco seno possono indossare tanti outfit che le donne curvy non possono permettersi. Ecco qualche accorgimento.

1 – Il reggiseno – Scegliere il modello più adatto a valorizzare le curve è, ovviamente, il primo accorgimento da mettere in atto. L’ideale è il push up, che spinge il seno verso l’alto e “riempie” in modo naturale, magari preferendone uno imbottito. In alternativa si può optare per il reggiseno a triangolo, anche in questo caso rigorosamente con imbottitura, mentre è meglio evitare la forma a balconcino.
Continua a leggere