Ringiovanire la pelle con l’acido ialuronico

L’acido ialuronico aiuta a ringiovanire la pelle. Scopri come eliminare le rughe con creme e iniezioni! Ecco i consigli anti age da valutare attentamente. Acido ialuronico, collagene o botulino? Chi è alla ricerca di un modo per ringiovanire la pelle rovinata dal tempo può trovarsi di fronte all’imbarazzo della scelta. Tra le soluzioni a disposizione l’acido ialuronico sta vivendo un periodo di vero e proprio successo. Presente naturalmente all’interno della pelle, l’acido ialuronico svolge diverse funzioni, da garantire il mantenimento della corretta idratazione alla riparazione dei tessuti, passando per la difesa nei confronti dei microrganismi. Ma c’è di più: l’acido ialuronico è anche in grado di conferire volume, motivo per cui è sempre più utilizzato anche per ritocchini estetici mirati, ad esempio, all’ottenimento di labbra dall’aspetto più carnoso.

Purtroppo già a partire dai 18 anni la pelle inizia a perdere parte di questa preziosa componente naturale, fenomeno che con il passare del tempo può favorire la comparsa delle rughe e di altriinestetismi cutanei.

Al contrario, preservare o arricchire le scorte di questa molecola aiuta a mantenere la pelle giovane ed elastica.

Ecco quali sono i prodotti a base di acido ialuronico che aiutano a ringiovanire la pelle

  • I prodotti ad uso topico. Le creme contenenti acido ialuronico aiutano a idratare la parte più superficiale dell’epidermide, sia fornendogli acqua, sia trattenendola al suo interno. Questa loro azione riduce le perdite idriche e protegge la pelle dallo sporco e dalle sostanze inquinanti. Tuttavia, essendo una molecola di grosse dimensioni, l’acido ialuronico presente nelle creme idratanti non penetra nell’epidermide e il suo effetto dura solo qualche giorno. L’uso regolare di questi prodotti permette comunque di mantenere la pelle correttamente idratata.
  • I filler. Si tratta di soluzioni che devono essere iniettate negli strati più profondi della pelle, dove arricchiscono il derma di acido ialuronico. In questo modo è possibile ottenere un effetto riempiente e ringiovanente. Possono essere utilizzati per eliminare rughe e grinze sul viso, sul collo e sul petto. Purtroppo anche in questo caso l’effetto è solo temporaneo: in media l’azione antirughe dura 6 mesi.

Per quanto riguarda la sicurezza, i prodotti a base di acido ialuronico sono considerati praticamente esenti da rischi, soprattutto se contengono molecole di sintesi non ottenute da tessuti umani o di origine animale.

Anche il rischio di reazioni allergiche o di effetti collaterali è considerato basso. Anche quando si sceglie di sottoporsi ad un filler, nella maggior parte dei casi la reazione più grave con cui si può avere a che fare è un arrossamento o un gonfiore temporaneo.

Doposole: prolunga la tua abbronzatura!

Di  ritorno dalle vacanze desideriamo tutte conservare un bel colorito dorato il più a lungo possibile. E si capisce! Viso radioso, pelle di seta… ci si sente più belle e più sexy con una pelle leggermente abbronzata. Per prolungare la tua abbronzatura fino al rientro, scopri le nostre astuzie e i nostri preziosi consigli per un programma di sicuro effetto!

 Fase 1 : idratare in profondità

Dopo ogni esposizione, attenzione alle scottature! Di ritorno dalla spiaggia è d’obbligo idratare le pelle per evitare che diventi secca. Scegli un latte doposole oppure delle creme idratanti. Cremosi, lenitivi e tonificanti, i trattamenti doposole ammorbidiscono e idratano la pelle, calmano la sensazione di bruciore dell’epidermide e aiutano a prolungare l’abbronzatura. 

Sul viso, per un colorito dorato, luminoso e uniforme, non esitare ad applicare anche un balsamo doposole speciale per il viso come integrazione della crema da notte che utilizzi abitualmente. Questi balsami riparatori ripristinano l’equilibrio dell’epidermide ed esercitano un’azione lenitiva sulla pelle resa fragile dall’esposizione al sole, al vento e alla salsedine. Per quanto riguarda le pelli mature, la soluzione migliore è applicare un balsamo doposole antietà sul viso, in modo da prevenire l’invecchiamento cutaneo.
E per completare il trattamento, da eseguire regolarmente, regalati il piacere di un sensuale olio doposole. Punta su Legendary Tan di Lancaster: nutre la pelle esaltandone la bellezza grazie al suo tocco ambrato. Il suo prezioso segreto? È arricchito con oriana e betacarotene, il cocktail ideale per intensificare l’abbronzatura.

Fase 2 : un gommage delicato

prolunga la tua abbronzatura,gommage delicato,trattamenti doposole ammorbidiscono e idratano la pelle,lenitivi e tonificanti,creme idratanti,balsami riparatori ripristinano l'equilibrio dell'epidermide,spiaggia,esposizione,conservare un bel colorito dorato,vacanze,prolungare la tua abbronzatura fino al rientro

Una volta tornete dalle vacanze è importante continuare a prendersi cura dell’abbronzatura. Infatti, è sufficiente idratare bene la pelle durante il periodo di esposizione per prolungare quel bel colorito luminoso. È indispensabile esfoliare la pelle una o due volte la settimana per conservare un’abbronzatura uniforme e splendente.

Per questo è importante prediligere i gommage con una texture morbida, che consentono di eliminare le cellule morte dell’epidermide. E dal momento che una pelle ben idratata è la chiave di un’abbronzatura che rimane a lungo, applica sempre sulla pelle una crema idratante le settimane seguenti il tuo rientro dalle vacanze.

Fase 3 : gli alimenti amici della pelle

prolunga la tua abbronzatura,gommage delicato,trattamenti doposole ammorbidiscono e idratano la pelle,lenitivi e tonificanti,creme idratanti,balsami riparatori ripristinano l'equilibrio dell'epidermide,spiaggia,esposizione,conservare un bel colorito dorato,vacanze,prolungare la tua abbronzatura fino al rientro

Un’altra astuzia per ottimizzare l’abbronzatura consiste nello scegliere con attenzione ciò che mettiamo nel piatto. Alcuni alimenti infatti consentono alla pelle di potenziare le proprie difese quando ci esponiamo al sole. Punta quindi su alimenti antiossidanti e su un’alimentazione ricca di betacarotene, il pigmento vegetale che accentua la colorazione della pelle, che potremmo anche definire “pigmento del viso radioso”.

Tra le verdure dai la preferenza a carciofi, sedano, broccoli, pomodori, spinaci, melanzane e ovviamente alle carote, ricche di carotene. Questi alimenti hanno la particolarità di idratare la pelle dall’interno grazie al loro apporto di zinco e silicio. Per quanto riguarda la frutta, privilegia il melone, le fragole, le ciliegie e le albicocche.