Vai di fretta? Ecco come truccarti in cinque minuti

Se tutto il tempo che hai a disposizione per il tuo make up mattutino sono pochi istanti, scopri come farti bella in cinque mosse

Alzi la mano chi tra noi non si è truccata almeno una volta tra un semaforo rosso e l’altro o si è infilata di corsa nell’ascensore con il rossetto in mano per completare il make up con il minimo sindacale. Tra figli, casa e ufficio il tempo per noi è sempre ridotto ai minimi termini, ma dare al nostro viso un po’ di risalto e farci belle con poche e semplici mosse è possibile: qui qualche astuzia per ottenere un buon risultato nel tempo minimo indispensabile.

Occhiaie, qualche macchia sulla pelle e un viso pallido che non vediamo l’ora di colorare un po’ stando finalmente al sole.
Non sempre purtroppo abbiamo tempo per truccarci, ma togliere almeno quell’aria stanca e avere un aspetto delizioso si può anche senza grandi abilità da make up artist.
Cosa serve? Basta davvero poco: i prodotti indispensabili e un po’ di abilità. Provare per credere!

Una buona base: prima di tutto, occorre che ci prendiamo cura della nostra epidermide con un’accurata beauty routine. Dopo il siero e la crema idratante (sarebbe meglio utilizzarne una con protezione solare) va applicato il fondotinta. In commercio ce ne sono di diverso tipo: compatti, in crema, fluidi e adesso anche spray. Quello che conta è la stesura, che deve essere uniforme, ma leggera. Partiamo dalla parte centrale del viso (naso, mento, fronte) e poi stendiamo il prodotto verso l’esterno e i contorni del nostro ovale. Per non avere un distacco netto meglio arrivare fino al collo sfumandolo sempre più. Tempo impiegato? Due minuti!

A tutta salute: per dare profondità alle gote e avere un aspetto sano, possiamo utilizzare un blush non troppo acceso dai toni aranciati o rosati a seconda della carnagione. Un tocco veloce in diagonale col pennello dal centro verso le tempie e il gioco è fatto. Trenta secondi bastano per completare l’operazione.

A me gli occhi: lo sguardo resta il protagonista del nostro volto. Che si voglia sottolineare con una riga di eyeliner o una linea di matita sfumata con pennello o con le dita non importa: ciò che conta è passare sulle ciglia il mascara in quantità industriali, perché regala profondità e intensità ai nostri occhi. Un minuto è il tempo destinato ai nostri occhi, siamo in tabella di marcia!

Labbra al bacio: per completare il nostro maquillage non resta che prenderci cura della nostra bocca. Un rossetto opaco o lucido andrà bene in ogni caso, perché sarà una decisione che potremo prendere di volta in volta; è fondamentale però che sia in linea con il nostro modo di essere e con l’outfit che avremo scelto per la giornata. Preferiamo un nude look per una mise informale o non particolarmente appariscente, andiamo con decisione sul rosso o sui toni accesi se desideriamo sentirci importanti e vogliamo attrarre l’attenzione. A conti fatti, con questa ultima operazione abbiamo raggiunto i cinque minuti programmati: come previsto!

Lingerie: a San Valentino va di moda il pizzo

Per la festa degli innamorati la biancheria intima è ad alto tasso di seduzione

Prepariamoci per le feste: a San Valentino la parola d’ordine è farsi desiderare (o sentirsi desiderate!). Stupiamo il nostro lui con una lingerie speciale che lasci il segno. Puntiamo sul pizzo per rendere preziosi i capi che si lasciano ammirare sotto il vestito e che inevitabilmente ci faranno sentire al top. Belle e super sexy per una festa degli innamorati davvero indimenticabile.

Tante le proposte tra cui scegliere, con un un’unico filo conduttore: il pizzo.
Nero, con dettagli o ninnoli, talvolta abbinato al bianco o anche da solo; qualche incursione è concessa a ricami preziosi che sottolineano la nostra femminilità.
Il rosso decide di fare capolino, ma con timidezza, lasciando quindi campo libero alla più tradizionale nuance dell’intimo che vuole essere seducente e anche un po’ ironica.

Yamamay propone pizzi e tessuti scivolati; il nero la fa da padrone, ma non manca la voglia di giocare. Ecco allora slip con catene e lucchettibaci e labbra a forma di cuore che occhieggiano su reggiseni e culotte e un tenero cuscino ricoperto di paillettes per chi non rinuncia alle coccole.

Verdissima punta ad un alto tasso di sensualità con High Seduction la linea più intrigante, che propone esclusivi capi in laize di pizzo nero e dettagli lurex con charm gioiello a forma di chiave, un elemento dal forte valore simbolico.
I body si fanno ammiccanti grazie a trasparenze e profonde scollature, enfatizzate da un gioco d’incroci, il modello a triangolo con doppio profilo esalta il decolleté, il push up – seducente per natura – è reso ancora più audace grazie al choker intrecciato sul davanti.
Non può mancare la bralette, che disegna un ovale a incorniciare le forme, il baby doll coreografico si apre lasciando intravedere il perizoma o la brasiliana coordinata.

Le proposte di Primark raccontano una donna attenta ai dettagli, che ama sentirsi femminile e a posto con se stessa prima di tutto; via libera quindi a pizzi e incroci birichini che seducono con charme.

Look: come vestire se hai il seno piccolo

Gli outfit che mettono in risalto la figura e “riempiono “ le curve

C’è chi se ne fa un cruccio e chi invece lo considera un vantaggio: avere il seno piccolo può essere croce e delizia al momento di definire il proprio guardaroba. Senza pensare di ricorrere alla chirurgia estetica per conquistare una misura in più, ci sono molti modi per valorizzare le proprie curve naturali, scegliendo gli abiti giusti e dirottando l’attenzione di chi ci osserva sui propri punti di forza. Chi davvero non riesce a fare pace con il proprio decolleté, può consolarsi ricordando che le donne con poco seno possono indossare tanti outfit che le donne curvy non possono permettersi. Ecco qualche accorgimento.

1 – Il reggiseno – Scegliere il modello più adatto a valorizzare le curve è, ovviamente, il primo accorgimento da mettere in atto. L’ideale è il push up, che spinge il seno verso l’alto e “riempie” in modo naturale, magari preferendone uno imbottito. In alternativa si può optare per il reggiseno a triangolo, anche in questo caso rigorosamente con imbottitura, mentre è meglio evitare la forma a balconcino.
Continua a leggere

Ciglia: quante ne sai sulle extension?

Un trattamento delicato che viene eseguito ciglia dopo ciglia, dallʼeffetto straordinario e naturale: ecco quel che cʼè da sapere

Realizzate in fibre sintetiche, le extensions delle ciglia sono del tutto simili alle ciglia vere. Si applicano in base alla forma dell’occhio per valorizzarlo al meglio e regalano un effetto super naturale perché si adattano completamente al nostro occhio camuffandosi alla perfezione. Se vogliamo avere occhi ammaliatori a cui nemmeno le sirene possono ambire, non ci resta che rivolgerci alle mani esperte dei professionisti e dedicare un paio d’ore del nostro tempo per un trattamento a prova di … sguardo!

Poco tempo? Restie al trucco pesante e comunque votate al nude look? Desiderose di avere ciglia folte come mai le avete sognate?
Bene, qui c’è bell’e pronta la soluzione: le extension delle ciglia. Lunghe e folte, rendono il nostro sguardo seducente per ogni battito di palpebre e sono quanto di meglio potremmo desiderare per stregare chi ci sta intorno.
Se abbiamo bisogno dell’aiutino del mascara per dare profondità e volume al nostro sguardo, possiamo ricorrere alle extension, che si applicano sulle nostre ciglia e che come per magia ci faranno avere gli occhi da cerbiatta con un effetto incredibilmente naturale.

Continua a leggere

Tendenze moda autuno/inverno 2013/2014.

Uno dei colori più estivi invade anche le passerelle invernali e diventa la nuance più adatta per capispalla moderni. Dal cappottino sfiancato al giaccone trapuntato: volete un po’ di colore per le vostre giornate più fredde? Osate con l’arancione, dai toni più fluo a quelli più tendenti al tangerine. 

Milano, Parigi, Londra e New Yor le sfilate hanno dettato come sempre le tendenze moda per l’autunno inverno 2013/2014.

In passerella i designer hanno portato colore, forme classiche reinventate, materiali innovativi e stampe divertenti. Spicca fra tutti il Tartan must di ogni inverno, presente nelle collezioni di quasi tutti gli stilisti, e che per il 2014 assume pattern e accostamenti diversi dal solito. A parte i canonici colori e materiali invernali, come la pelle nera, il tweed e il blu, protagoniste di questa stagione saranno anche le fantasie fiorite, che riprendono i colori autunnali e arricchiscono capi romantici e decisi allo stesso tempo. Il capospalla è invece colorato, preferibilmente rosa o arancione, così come i maglioni che vanno portati oversize sulle gonne.

Continua a leggere