Make up di primavera: le tendenze della prossima stagione

Scopri le novità e le idee più hot sul make up nella stagione dei fiori e dei colori più bella dellʼanno

Password: colore! Se vogliamo riassumere in un’unica parola quello che vedremo come tendenza beauty per il make della primavera 2018 non possiamo che usare proprio questa: colore. Protagonista assoluto per le labbra, gli occhi e l’incarnato in tutte le tonalità dell’arcobaleno, esplose in tutta la loro bellezza e senza trascurare i toni accesi. Via libera quindi a occhi con smokey eyes d’effetto nei toni del bronzo e terra, perfetti per valorizzare la tintarella, ma non mancano tonalità pop come l’azzurro elettrico, il giallo e il fucsia per darci ogni giorno la carica e l’energia giusta per affrontare la giornata con allegria.

Con l’avvicinarsi delle vacanze di Pasqua cresce la voglia di nuovo e di diverso. A parte il rinnovamento dell’armadio e degli outfit, anche il nostro make up ha bisogno di essere rinnovato con con le tendenze della primavera 2018.

Prendiamo spunto dalle passerelle e dallo street style delle blogger più affermate per ispirarci e provare a giocare anche con il nostro viso.

A me gli occhi: gli smokey eyes sono di grande tendenza, sia per il giorno che per la sera, ed esplorano le tonalità del marrone e del grigio scuro. Le tecniche variano da quelle più soft a quelle più intense, e in questo caso evitiamo di esagerare con labbra dal colore troppo accesso, puntanto invece su colori tenui e pastello. Se ci piace disegnare con la matita, possiamo deliziarci con le geometrie, di grande tendenza nella primavera estate 2018, da utilizzare per tratteggiare la rima ciliare inferiore e superiore. Per uno sguardo che non passa inosservato.

Al centro dell’attenzione: le labbra sono le grandi protagoniste della prossima stagione: la proposta è di nuance accese e possibilmente anche scure e dal finish opaco. La bocca è ben contornata, quasi ingrandita, per non passare mai in secondo piano. Se non siamo tipe da smokey eyes, possiamo dire addio al nude look, decisamente low profile ma un po’ troppo triste per questa primavera che arriva finalmente a riaccendere entusiasmo e voglia di divertirsi all’aria aperta.

Un volto nuovo: la primavera è il trionfo dei fiori. Possiamo lasciarci ispirare dal mondo vegetale per tonalità che ricordino le fioriture intense e sfumate delle corolle. In questo caso, anche le labbra potranno dire la loro intonandosi all’ombretto. Lasciamoci conquistare.

Sopracciglia: come farle ricrescere più folte e più in fretta

Nel tentativo di aggiustarle abbiamo esagerato con la pinzetta? Niente paura, il modo per far ricrescere le sopracciglia cʼè: ecco quale!

Sopracciglia: quante volte ci è capitato di andare giù pesante con la pinzetta nel tentativo di disegnarle come solo l’estetista sa fare? E poi, cercando di recuperare, abbiamo combinato un guaio anche peggiore? Lasciamo stare il panico da ultimo minuto prima di andare a una festa e mettiamo mano ai cosmetici per mascherare il buco come matite, cere o prodotti in crema da applicare precisione. Con un po’ di pazienza poi cerchiamo di far ricrescere le sopracciglia più folte di prima e più velocemente possibile. Ecco come fare.

Vai col verde: per stimolarei follicoli piliferi un ottimo rimedio è costituito dall’aloe vera, grazie agli enzimi che contiene. Se vogliamo un risultato stimolante, possiamo miscelare l’aloe con gli oli essenziali. Dolce ed efficace.

Olio, olio, olio: tra i rimedi naturali, gli oli occupano un posto d’onore. La ricetta perfetta è con olio di ricino, olio d’oliva e olio di mandorle da applicare quotidianamente sulle sopracciglia prima di coricarsi: la vitamina E, di cui questi oli sono particolarmente ricchi, le infoltisce e rinforza, oltre che stimolarne la nuova crescita. Anche l’olio di cocco si può utilmente utilizzare per questo scopo, basta applicarlo tiepido e massaggiarlo bene.

Prima l’uovo: se non siamo prevenute, possiamo fare ricorso anche alle uova, il cui contenuto di proteine è molto alto, tanto da essere in grado di nutrire i capelli e a maggior ragione anche i peli delle sopracciglia. Per una maschera efficace si usa solo il tuorlo ben sbattuto e applicato come impacco da tenere in posa per almeno un quarto d’ora sulla parte da trattare.

Ricambio naturale: per aiutare la crescita di nuovi peli è molto importante fare uno scrub più di una volta a settimana per favorire il ricambio cellulare e attivare la circolazione sanguigna, che aiutano la ricrescita di nuovi peli. Facciamo delicatamente dei movimenti circolari con un esfoliante per il viso, l’importante è che sia delicato, vista la sensibilità della zona da trattare.

Last but not least: se proprio non riusciamo col fai-da-te possiamo rivolgerci ai prodotti farmaceutici, che stimolano la crescita della peluria localizzata, quali i sieri a base di flavonoidi e peptidi che coinvolgono direttamente i follicoli favorendo la ricrescita. Questione di chimica!

Come truccarsi a 40 anni: 7 mosse per farlo al meglio

Un problema che affligge tante donne dopo aver passato la soglia degli -enta è: come truccarsi a 40 anni? Abbiamo pensato per voi alle 7 mosse per farlo al meglio, valorizzando un viso che di sicuro ha ancora moltissimo da esprimere, basta imparare a farlo nel modo giusto, rinunciando a qualche eccesso e sperimentazione ma di sicuro puntando su una maggiore consapevolezza di sé stesse e dei propri pregi o difetti!

Il mantra che bisogna ripetersi raggiunti i 40 (ma in teoria anche prima) è che un’ottima idratazione della pelle del viso è alla base del suo apparire sano, luminoso e omogeneo. Ecco perché, prima di qualsiasi make up, una crema nutriente, idratante e con potere anti-age è assolutamente obbligatoria. Di giorno, di sera, e senza mai dimenticare il collo, che si tende a trascurare, ma fa parte del viso e può diventare una zona piena di rughe e difficilmente recuperabile.

Spesso invecchiando si fa l’errore di pensare di doversi coprire sempre di più, viso compreso. In realtà nulla è più sbagliato: lo scopo della base make up dovrebbe essere quella di levigare e illuminare un volto già precedentemente idratato e curato, dunque via libera a fondi liquidi leggeri, oppure a BB cream o CC cream, che donano uniformità senza assolutamente appesantire la pelle. Eccezioni ammesse solo in caso di pelli particolarmente grasse o acne tardiva, in questi casi meglio preferire un fondo in polvere minerale.

Continua a leggere

Sabina Began incinta/Silvio Berlusconi il padre?

bambino,donna,magico,superman,intimo donna,serrata,gossip,crisi di depressioni,maschera del duro,mondo di serpi,le unghie,costume,occhi,scandali,tradimentiSabina Began è incinta e Silvio Berlusconi sarebbe il padre del bambino. Lo ha confermato la stessa “Ape Regina” al termine di un’intervista esclusiva a Il Fatto Quotidiano: “Sono andata solo con lui”. Così quello che sembrava solo un gossip divulgato da Dagospia si trasforma in conferma. Almeno fino a prova contraria. Sarebbe anche vero, come sostiene Vittorio Feltri, che il Cav soffre di crisi di depressioni molto forti. Lo ha confermato la donna: “Silvio non è solo depresso, è depressissimo. Sì, capita. Poi di colpo si riprende, è strano. Non è di ferro, come sembra. È molto giudicato. E in questo mondo di serpi non può mai essere se stesso. Indossa la maschera del duro, ma lui non è così”.

Ancora una volta la Began si conferma essere la donna più fedele di Berlusconi e non manca nemmeno stavolta di elencare i numerosi pregi dell’uomo più controverso di sempre: “È dolce, colmo di sfumature, sensibilissimo. Lui è magico, è meraviglioso, è come un superman. È un uomo che mi parla dei fiori. Che mi racconta cose intime che non posso proprio svelare. Sì, ha commesso molti errori, ma li sta pagando troppo”.

E con le Olgettine e Nicole Minetti come la mettiamo? L’Ape Regina tira fuori la tempra (e le unghie) e parla senza mezzi termini della concorrenza serrata: “Una poveraccia che vive per farsi vedere in costume con le sue tette finte e i labbroni gommosi. Una delle formichine che mangiano da Silvio. Una subumana (parlando della Minetti, Ndr)! Sì, sono gelosissima. Ma solo perché tutte quelle donne sono tremende: glielo leggi negli occhi, spenti e furbi. E poi, l’hanno ferito”. Non risparmia nessuna, insomma, e nonostante gli scandali di corte e l’ammissione dei reiterati “tradimenti”, la Began continua a essergli fedele come una moglie. Nella gioia e nel dolore.