Lingerie: a San Valentino va di moda il pizzo

Per la festa degli innamorati la biancheria intima è ad alto tasso di seduzione

Prepariamoci per le feste: a San Valentino la parola d’ordine è farsi desiderare (o sentirsi desiderate!). Stupiamo il nostro lui con una lingerie speciale che lasci il segno. Puntiamo sul pizzo per rendere preziosi i capi che si lasciano ammirare sotto il vestito e che inevitabilmente ci faranno sentire al top. Belle e super sexy per una festa degli innamorati davvero indimenticabile.

Tante le proposte tra cui scegliere, con un un’unico filo conduttore: il pizzo.
Nero, con dettagli o ninnoli, talvolta abbinato al bianco o anche da solo; qualche incursione è concessa a ricami preziosi che sottolineano la nostra femminilità.
Il rosso decide di fare capolino, ma con timidezza, lasciando quindi campo libero alla più tradizionale nuance dell’intimo che vuole essere seducente e anche un po’ ironica.

Yamamay propone pizzi e tessuti scivolati; il nero la fa da padrone, ma non manca la voglia di giocare. Ecco allora slip con catene e lucchettibaci e labbra a forma di cuore che occhieggiano su reggiseni e culotte e un tenero cuscino ricoperto di paillettes per chi non rinuncia alle coccole.

Verdissima punta ad un alto tasso di sensualità con High Seduction la linea più intrigante, che propone esclusivi capi in laize di pizzo nero e dettagli lurex con charm gioiello a forma di chiave, un elemento dal forte valore simbolico.
I body si fanno ammiccanti grazie a trasparenze e profonde scollature, enfatizzate da un gioco d’incroci, il modello a triangolo con doppio profilo esalta il decolleté, il push up – seducente per natura – è reso ancora più audace grazie al choker intrecciato sul davanti.
Non può mancare la bralette, che disegna un ovale a incorniciare le forme, il baby doll coreografico si apre lasciando intravedere il perizoma o la brasiliana coordinata.

Le proposte di Primark raccontano una donna attenta ai dettagli, che ama sentirsi femminile e a posto con se stessa prima di tutto; via libera quindi a pizzi e incroci birichini che seducono con charme.

Penelope Cruz ospite a Sanremo 2013. Sarà vero?

Penelope Cruz a Sanremo

speculazioni politiche e mediatiche,video,festival di sanremo 2013,trasmissione nazionalpopolare,antonomasia della televisione italiana,telespettatori,serata,matrimonio,san valentino,aereo,coppia omosessualeFiglia  di un venditore di automobili e di una parrucchiera, Penelope Cruz è oggi, dopo vent´anni esatti di carriera (esordì infatti nel 1992 nel film “Prosciutto, prosciutto” di Bigas Luna) una delle star più note del cinema mondiale.  

Sorella dell´attrice Monica Cruz e del cantante Eduardo Cruz, nota per le sue liasons sentimentali con Tom Cruise e Matthew McConaughey, Penelope ha visto di recente la sua sfolgorante carriera suggellata dall´ingresso nella celeberrima “Walk of Fame” di Hollywood, prima attrice spagnola ad ottenere il prestigioso riconoscimento. E per questo seguita da uno stuolo di ammiratori in tutto il pianeta e, ovviamente, anche in Italia.

Non è sorprendente quindi il fatto che il passaggio di Penelope Cruz ieri sera nella trasmissione “Che Tempo Fa” di Fabio Fazio abbia sollevato nel nostro paese grande curiosità ed interesse. 
 
L´occasione della presenza della star originaria dell´Extremadura era lapresentazione 
dell´ultimo film cui ha partecipato, l´italiano “Venuto al Mondo” di Sergio Castellitto, anch´egli ospite della trasmissione. La pellicola, tratta dall´omonimo racconto di Margaret Mazzantini e nel quale la Cruz è protagonista insieme all´attore statunitense Emil Hirsch, è un co-produzione italiana, spagnola e croata (le riprese sono state effettuate a Sarajevo, dove la sceneggiatura è ambientata) ed era l´argomento principale dell´intervista. 
Penelope Cruz era già stata diretta da Castellitto nel 2004, quando tra l´altro con “Non ti muovere” vinse il premio David di Donatello come migliore attrice protagonista.

Ma inevitabilmente l´attenzione di tutti, a discapito del povero Castellitto, si è catalizzata sul passaggio in cui Penelope Cruz ha accennato al fatto che ama spesso fare un salto in Italia e che potrebbe tornarci a febbraio, aggiungendo “magari anche a Sanremo”.  
 
La risposta, data ad una domanda del visibilmente gongolante Fabio sui suoi futuri impegni, sembrava veramente preparata ad arte e difficilmente si può classificare come buttata lì per caso. Apriti cielo: le illazioni hanno cominciato a sprecarsi, anche perché Fabio Fazio della kermesse della canzone italiana sarà il conduttore insieme a Luciana Litizzetto. E se per Agata Christie tre indizi fanno una prova…
 
Quello della Cruz, ammesso naturalmente che il tutto non sia una trovata propagandistica per destare l´attesa per l´ultimamente zoppicante Festival, sarebbe un ritorno, dato l´attrice preferita da Pedro Almodovar fu al Teatro Ariston anche nel 2007, quando ebbe una lunga conversazione con Pippo Baudo e Michelle Hunziker.
 
Sarà vero? Difficile dirlo: Sanremo ha una lunga storia di ospiti internazionali di grande tradizione e spessore, politici, cantanti, attori e addirittura scienziati. Penelope Cruz sarà la prossima dell´elenco?