Sopracciglia: come farle ricrescere più folte e più in fretta

Nel tentativo di aggiustarle abbiamo esagerato con la pinzetta? Niente paura, il modo per far ricrescere le sopracciglia cʼè: ecco quale!

Sopracciglia: quante volte ci è capitato di andare giù pesante con la pinzetta nel tentativo di disegnarle come solo l’estetista sa fare? E poi, cercando di recuperare, abbiamo combinato un guaio anche peggiore? Lasciamo stare il panico da ultimo minuto prima di andare a una festa e mettiamo mano ai cosmetici per mascherare il buco come matite, cere o prodotti in crema da applicare precisione. Con un po’ di pazienza poi cerchiamo di far ricrescere le sopracciglia più folte di prima e più velocemente possibile. Ecco come fare.

Vai col verde: per stimolarei follicoli piliferi un ottimo rimedio è costituito dall’aloe vera, grazie agli enzimi che contiene. Se vogliamo un risultato stimolante, possiamo miscelare l’aloe con gli oli essenziali. Dolce ed efficace.

Olio, olio, olio: tra i rimedi naturali, gli oli occupano un posto d’onore. La ricetta perfetta è con olio di ricino, olio d’oliva e olio di mandorle da applicare quotidianamente sulle sopracciglia prima di coricarsi: la vitamina E, di cui questi oli sono particolarmente ricchi, le infoltisce e rinforza, oltre che stimolarne la nuova crescita. Anche l’olio di cocco si può utilmente utilizzare per questo scopo, basta applicarlo tiepido e massaggiarlo bene.

Prima l’uovo: se non siamo prevenute, possiamo fare ricorso anche alle uova, il cui contenuto di proteine è molto alto, tanto da essere in grado di nutrire i capelli e a maggior ragione anche i peli delle sopracciglia. Per una maschera efficace si usa solo il tuorlo ben sbattuto e applicato come impacco da tenere in posa per almeno un quarto d’ora sulla parte da trattare.

Ricambio naturale: per aiutare la crescita di nuovi peli è molto importante fare uno scrub più di una volta a settimana per favorire il ricambio cellulare e attivare la circolazione sanguigna, che aiutano la ricrescita di nuovi peli. Facciamo delicatamente dei movimenti circolari con un esfoliante per il viso, l’importante è che sia delicato, vista la sensibilità della zona da trattare.

Last but not least: se proprio non riusciamo col fai-da-te possiamo rivolgerci ai prodotti farmaceutici, che stimolano la crescita della peluria localizzata, quali i sieri a base di flavonoidi e peptidi che coinvolgono direttamente i follicoli favorendo la ricrescita. Questione di chimica!

Come truccarsi a 40 anni: 7 mosse per farlo al meglio

Un problema che affligge tante donne dopo aver passato la soglia degli -enta è: come truccarsi a 40 anni? Abbiamo pensato per voi alle 7 mosse per farlo al meglio, valorizzando un viso che di sicuro ha ancora moltissimo da esprimere, basta imparare a farlo nel modo giusto, rinunciando a qualche eccesso e sperimentazione ma di sicuro puntando su una maggiore consapevolezza di sé stesse e dei propri pregi o difetti!

Il mantra che bisogna ripetersi raggiunti i 40 (ma in teoria anche prima) è che un’ottima idratazione della pelle del viso è alla base del suo apparire sano, luminoso e omogeneo. Ecco perché, prima di qualsiasi make up, una crema nutriente, idratante e con potere anti-age è assolutamente obbligatoria. Di giorno, di sera, e senza mai dimenticare il collo, che si tende a trascurare, ma fa parte del viso e può diventare una zona piena di rughe e difficilmente recuperabile.

Spesso invecchiando si fa l’errore di pensare di doversi coprire sempre di più, viso compreso. In realtà nulla è più sbagliato: lo scopo della base make up dovrebbe essere quella di levigare e illuminare un volto già precedentemente idratato e curato, dunque via libera a fondi liquidi leggeri, oppure a BB cream o CC cream, che donano uniformità senza assolutamente appesantire la pelle. Eccezioni ammesse solo in caso di pelli particolarmente grasse o acne tardiva, in questi casi meglio preferire un fondo in polvere minerale.

Continua a leggere

Mandorle: ottime per la salute, eccellenti per lʼepidermide

Pelle idratata, rinnovata e più compatta con lʼolio di questo prezioso frutto mediterraneo.

Originario della Puglia e della Sicilia, il mandorlo ci regala un frutto davvero eccezionale dalle mille proprietà. Pur essendo piuttosto caloriche, le mandorle consumate in piccole quantità possono essere molto utili al nostro organismo, ma anche nella cosmesi hanno il loro perché!

Mandorle preziose per la nostra salute, abbiamo detto: ed in effetti non solo contengono grandi quantità di fibre, utili per favorire il transito intestinale e combattere la stitichezza, ma anche i micronutriementi, ottimi per la memoria e per risanare i tessuti celebrali.

Mandorle ottime per la cosmesi, anche. Infatti l’olio che ne viene estratto è ricco di vitamina E, B e sali minerali e può essere utilizzato come rimedio naturale per capelli spenti e sfibrati, per delicati massaggi aromatici, ma soprattutto per restituire al viso una pelle idratata, rinnovata e più compatta eliminando le cellule morte.
Vediamo quindi come utilizzare questo straordinario alleato di bellezza in tre semplici passaggi. Continua a leggere